Go to Appearance > Menu to set Top Menu

AVVIATE DA EQUITALIA

Gentile Utente,

Ti informiamo che è stata emessa un’importante sentenza della Cassazione Civile (sentenza Cassazione Sez. III n.19270/2014) la quale ha stabilito che le novità introdotte dal Decreto del Fare n.69/2013 art 52 sono applicabili a tutti i procedimenti compresi quelli avviati prima dell’entrata in vigore del Decreto del Fare.

La Suprema Corte in sintesi afferma che è inibita la possibilità all’Agente della riscossione di procedere ad esecuzione forzata sulla prima ed unica casa di abitazione, in cui il debitore risiede anagraficamente, a fronte di debiti iscritti a ruolo e ciò ad eccezione dei casi in cui l’immobile sia di lusso o comunque classificato nelle categorie catastali A/8 e A/9 (ville e castelli).

Pertanto, se Equitalia avesse pignorato la Tua unica casa dove sei residente o quella di un Tuo conoscente,  potrebbe essere bloccata l’esecuzione immobiliare e quindi impedita la vendita all’asta chiedendo al Giudice dell’ Esecuzione di uniformarsi alla pronuncia della recente sentenza di Cassazione.

In questo caso Ti invitiamo a contattare la nostra Associazione per gli adempimenti del caso.

Cogliamo l’occasione siamo a pregartTi di voler sostenere le attività della nostra Associazione versando il contributo previsto come da modulo che troverai sul nostro sito internet.

I migliori saluti

ADUSBEF Lombardia

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Guide

WhatsApp chat